infnlogo

ACCORDO INFN-ITEL PER UN ACCELERATORE PER USO MEDICALE IN PUGLIA

Fonte: Ufficio Comunicazione INFN Presentato a Bari, nel corso di una conferenza stampa presso la Presidenza della Regione Puglia, un importante accordo di collaborazione firmato tra Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l’azienda pugliese ITEL, per la realizzazione del sistema ERHA, un acceleratore lineare (linac) di protoni con future applicazioni in campo medicale e interdisciplinare.…

infnlogo

INFN, concorsi per 20 tecnologi a tempo indeterminato

Concorsi pubblici, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato di 20 unita’ di personale con profilo di tecnologo di III livello professionale. (GU 4aSerie Speciale – Concorsi ed Esami n.30 del 15-4-2014) Sono indetti i seguenti sedici (16) concorsi pubblici per titoli ed esami per l’assunzione, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, di…

Senato_della_Repubblica

Premiali enti di ricerca 2013: termina l’iter travagliato in Parlamento

Fonte: senato.it IN SEDE CONSULTIVA SU ATTI DEL GOVERNO  Schema di decreto ministeriale concernente il riparto della quota del Fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca per l’anno 2013 destinata al finanziamento premiale di specifici programmi e progetti proposti dagli enti (n. 85) (Parere al Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, ai sensi…

carrozza

[Reblog]: Un nuovo passo per la #ricerca pubblica (pubblicato sull’Unità del 10 aprile)

Un giovane ricercatore mi ha raccontato che nel rinnovare la carta d’identità è stato in seria difficoltà nel dichiarare il proprio mestiere, apparentemente non riconosciuto formalmente dalla burocrazia dello stato. Paradossalmente “ricercatore” è ancora una professione non riconosciuta, invisibile. Non esiste nemmeno un comparto della ricerca nella pubblica amministrazione e si applicano regole e criteri…

renzi

Def, contratto degli statali verso il blocco fino al 2020. Raffaele Bonanni: “Aberrante”

Fonte: Huffington Post Def, Sezione II, pagina 34. Qui si annida la prima brutta sorpresa per il pubblico impiego che il governo mette in conto nel Documento di Economia e Finanza appena approvato dall’esecutivo, e la prossima settimana al vaglio del parlamento. Per i dipendenti pubblici, il rinnovo dei contratti potrebbe slittare addirittura fino al 2020…