Il personale CNR scrive al Ministro Gelmini sul nuovo statuto

Ecco il testo che il personale CNR sta sottoscrivendo in queste ore:

 

On. Mariastella Gelmini

Ministro dell’Istruzione, Università, Ricerca

Viale Trastevere, 76/a

00153 Roma

segreteria.particolare.ministro@istruzione.it fax 06.5813515

Come Le sarà noto, il personale del CNR è vivamente preoccupato per alcune norme contenute nella bozza di Statuto in via di definitiva approvazione da parte dell’attuale CdA.

La nota del MIUR, del 13 gennaio us., alla luce del parere reso dal MEF,  chiarisce che lo Statuto deve essere adeguato alle disposizioni dell’Art. 6 c.5 del D.Lgs. 78/10 e ricade quindi in quanto previsto dall’Art. 11, c.4 dello stesso D.Lgs. 213/09. Pertanto il CdA dovrà essere stabilito nel numero di 5 unità, di cui 2 scelte direttamente dalla comunità scientifica di riferimento. Ciò risponde alle richieste più volte presentate dal personale per un coinvolgimento della comunità scientifica interna all’Ente, come garantito dall’Art.33 della Costituzione e sancito dalla Carta Europea dei Ricercatori, richiamata dal decreto legislativo di riordino.

Restano tuttavia altri punti critici, non ultima la scelta di introdurre nello Statuto delle norme di carattere programmatico, più che statutario, purtroppo in grado di compromettere un corretto proseguo dell’attività scientifica dell’Ente. Ci si riferisce in particolare alla norma, su cui Lei non ha ritenuto di fare osservazione di merito, relativa al contenimento al 75% dei fondi ordinari del costo del personale. La pericolosità di tale norma sarà evidente già nel 2011 vista la riduzione del 13% dell’FFO, generando una totale mancanza di prospettiva per il personale precario dell’Ente e per le nuove generazioni ora in formazione.

Considerato che mercoledì 19 gennaio alle ore 10 è prevista la riunione del CdA integrato per esaminare e approvare in via definitiva lo Statuto del CNR, il più grande Ente di Ricerca pubblica italiano,

Le chiediamo di invitare il CdA dell’Ente a rinviare la riunione per dare spazio a un Suo confronto con il personale o suoi rappresentanti, prima dell’approvazione definitiva dello Statuto del CNR.

Distinti saluti.

 

Il personale del CNR

5 pensieri su “Il personale CNR scrive al Ministro Gelmini sul nuovo statuto

  1. Le indiscrezioni sono le solite: se non si sblocca la partita degli statuti controversi, come quello del CNR e dell’INGV, il Ministro non firma, e quindi non vanno in vigore.

    Quanto al fondo ordinario, temo che non ci saranno novità oltre a quelle nel DM di ripartizione del “fondone”, di cui ho parlato diffusamente (8% sui progetti bandiera e 7% premiale).

    Anche qui, se non si sbloccano le nomine all’ANVUR e non arrivano fondi freschi dal CIPE, non sembra ci sia da stare allegri.

    • Nessuna indiscrezione, però non sembra preoccupante, per il momento, visto che nel 2008 le spese per il personale INFN erano (ultima relazione della Corte dei Conti) del 60.1%.

      Vero è che senza il recupero della quota premiale e dei progetti bandiera il budget è tagliato all’87%, quindi si arriva pericolosamente vicini al 70%, è anche vero però che, “grazie” a Tremonti, i rinnovi contrattuali sono bloccati per 3 anni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.