La roadmap della fisica nucleare: NuPECC Long range plan 2010

Lancio dell’agenzia di stampa AGI

RICERCA: EUROPA LEADER MONDIALE NELLA FISICA NUCLEARE

12:42 19 GEN 2011

(AGI) – Roma, 19 gen. – L’Europa ha ormai acquisito la leadership planetaria nella fisica nucleare. Ma per mantenere questo primato e spingere in avanti la conoscenza di frontiera, occorre che nei prossimi dieci anni vengano realizzati nuovi acceleratori di particelle e siano rinnovate e potenziate le infrastrutture esistenti. Questa e’ la raccomandazione principale contenuta nel rapporto, presentato a Bruxelles, ‘Long Range Plan 2010 for nuclear physics’, realizzato dal comitato NuPECC (Nuclear Physics European Collaboration Committee) a cui aderisce l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN). L’iniziativa ha avuto il sostegno del ESF (European Science Foundation). Il rapporto propone una roadmap completa con strategie e obiettivi scientifici condivisi dai massimi esperti europei.

I fisici europei affermano che nel prossimo decennio avranno la possibilita’ di esplorare, soprattutto grazie all’acceleratore di particelle LHC del CERN di Ginevra – realta’ del tutto sconosciute che potrebbero far luce sull’origine degli elementi presenti oggi nell’Universo. La realizzazione di nuovi acceleratori e il potenziamento delle capacita’ di ricerca delle infrastrutture esistenti offriranno ai ricercatori strumentazione innovativa, tra cui i fasci di nuclei radioattivi, che permetteranno di ricostruire in laboratorio, con tecniche d’avanguardia, le particolari condizioni che si sono realizzate al momento del Big Bang o durante la nucleosintesi attraverso fenomeni esplosivi nelle stelle.
Questa conoscenza potra’ essere sfruttata per ricadute come ad esempio la produzione d’energia e le applicazioni della fisica nucleare alla medicina e ai problemi ambientali.
I progetti di fisica nucleare si sviluppano su lunghi archi temporali, e necessitano un forte supporto politico e un’accurata pianificazione. Queste esigenze e aspettative sono state affermate con vigore dai relatori che sono intervenuti alla cerimonia di presentazione del Long range plan, alla quale hanno partecipato per l’Italia i professori Angela Bracco (Universita’ e INFN Milano), Luisa Cifarelli (Universita’ e INFN Bologna, presidente della Societa’ Italiana di Fisica), Carlo Guaraldo (LNF-INFN) e Eugenio Nappi (INFN-Bari).
Il volume ‘NuPECC Long Range Plan 2010 – Perspectives of Nuclear Physics in Europe’ e’ stato il risultato di un importante lavoro di collaborazione all’interno della comunita’ che in Europa fa ricerca in questo settore. (AGI) Com/Gal/Esp

Ulteriori informazioni:

Dalla pagina del “NuPECC Long Range Plan 2010”:

 

Un pensiero su “La roadmap della fisica nucleare: NuPECC Long range plan 2010

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.