L’effetto Tremonti e Brunetta sul Piano Triennale INFN: niente progressioni per ricercatori e tecnologi

Si avverano le peggiori previsioni

Nella parte dedicata al personale, la bozza di Pianto Triennale 2011-2013, approvata lo scorso 24 febbraio 2011 dal Consiglio Direttivo INFN (come riferisce il rappresentante dei ricercatori), vengono riportate le nuove assunzioni nonché le progressioni di carriera previste:

Assunzioni 2011 2012 2013
I livello Dirigente di ricerca
Dirigente tecnologo 2*
II livello Primo ricercatore
Primo tecnologo
III livello Ricercatore 11
Tecnologo 8 2
CTER 10
Funzionario di Amm. 1
Collaboratore di Amm. 3
Operatore di Amm. 1
Totale 20* 6 12

*1 posto riservato per dipendenti

Nei due anni in cui il turn-over può essere utilizzato solo al 20%, per effetto della manovra economica di maggio (DL 78/2010 convertito dalla Legge 122/2010), il numero complessivo di posti previsti è dunque pari a solo 18.

La scelta, è – evidentemente – quella di non prevedere nessuna progressione di carriera per ricercatori e tecnologi, se non per 1 posto da dirigente tecnologo che, necessariamente a causa del D.lgs. 150/2009, la cosiddetta “riforma Brunetta”, prevede una riserva di posti per dipendenti non superiore al 50% (per cui i posti devono diventare almeno 2).

Tuttavia, la motivazione per questa scelta che possiamo leggere nel resoconto del Consiglio Direttivo del rappresentante nazionale dei ricercatori, non appare corretta: alla luce di quanto lo stesso Dipartimento della Funzione Pubblica illustra con una sua recente circolare, non sembra esatto che le procedure di progressione di carriera attraverso l’art. 15 del contratto collettivo non sono più consentite a causa della riforma Brunetta. I passaggi di livello per ricercatori e tecnologi sarebbero ancora possibili, purché finanziati a valere sulle risorse assunzionali, dunque secondo i limiti della Legge 133/2008, previa autorizzazione, eappostando le apposite risorse”, “nelle more del rinnovo dei contratti collettivi”.

Va sottolineato che nei tre anni di blocco delle retribuzioni e della contrattazione, sempre previsti dalla manovra “Tremonti”, gli avanzamenti di carriera avrebbero solo un effetto giuridico, e che in ogni caso andrebbe bandito un concorso con una quota di accesso dall’esterno non inferiore al 50%.

E’ certamente vero, quindi, che data le risorse di turn-over estremamente esigue a causa del taglio “Tremonti”, i pochi posti a disposizione vadano attentamente gestiti, e sicuramente è corretto privilegiare le nuove assunzioni rispetto ai passaggi di livello. Tuttavia, bloccare completamente la progressione di carriera per ricercatori e tecnologi (tranne una curiosa eccezione per 1+1 posto per dirigente tecnologo) appare una soluzione “estrema”.

A tale proposito non si può non sottolineare la singolare posizione del rappresentante in Consiglio Direttivo del personale ricercatore, dott. Di Fiore, il quale (come ci riferisce nel suo stesso resoconto della seduta) anche se

“Ritiene però non adeguata la parte relativa alle risorse del personale. In particolare osserva come siano praticamente annullate per il triennio le opportunità di carriera per il personale ricercatore e tecnologo. Trova inoltre non pienamente condivisibile il piano di ripartizione delle già esigue risorse derivanti dal turnover.”

tuttavia

“ha chiesto di mettere a verbale che condivide pienamente l’impianto generale della bozza di Piano Triennale 2011-2013 per quanto riguarda la programmazione dei progetti e delle attività di ricerca;

e dunque

“esprime quindi il proprio voto positivo sul Piano nella sua interezza.”

Concludiamo osservando che – a quanto ci risulta – il piano triennale era stato sottoposto ai Sindacati senza il piano di assunzioni e la previsione delle progressioni di carriera, proprio in considerazione del complesso quadro normativo (ancora in evoluzione fino alla fine del 2010), tanto che solo una settimana prima del Consiglio Direttivo due delle maggiori organizzazioni, la FLC CGIL e l’ANPRI, avevano richiesto la ripresa della trattativa anche in materia di passaggi di livello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.