Radioattività. Ma quanto sono affidabili queste letture?

geigeronline.jpg

In un ideale prosieguo di questo post, continuo a chiedermi se non sia pretendere troppo l’accesso a informazioni attendibili online e in tempo reale sulla radioattività in Italia. L’ISPRA diffonde dati col contagocce, e con una cautela simile a quello del Papa quando parla del terzo segreto di Fatima.

(… continua a leggere su petrolio.blogosfere.it)


Commento tecnico: il livello medio della radioattività in Italia è effettivamente maggiore che in Giappone, anche di molto, a seconda della città italiana e giapponese che si prende come riferimento. Proviamo a spiegarci con un esempio, confrontando Roma e Tokyo: la nostra Urbe ha una radioattività di circa 0.25 microSievert/ora, mentre la capitale giapponese ha dei valori attorno a 0.03, cioè 8 volte inferiori…

Se moltiplichiamo 0.25 microSievert/ora per le ore che ci sono in un anno, arriviamo a una dose annuale per radioattività naturale, a Roma, di 2.2 mSv/anno, da confrontare con la media italiana di 3.4 mSv/anno.

La situazione in altri paesi di Europa non è molto dissimile, anzi diversi paesi hanno livelli ancora superiori:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.