Seminario sull’energia nucleare a Roma Tre del prof. Cumo (ASN)

Fonte: Dipartimento di Fisica dell’Univesità di Roma Tre

Martedì 7 giugno, alle ore 15.00 in aula C del Dipartimento di Fisica in Via della Vasca Navale n. 84, il Prof. Maurizio Cumo (uno dei sette membri del Consiglio Direttivo dell’appena costituita Agenzia per la Sicurezza Nucleare, presieduta dal prof. Veronesi) terrà un seminario dal titolo:

“Energia Nucleare: impianti di nuova generazione e criteri di sicurezza”

Abstract:
In questo seminario saranno presentati i criteri di sicurezza che sono stati alla base della progettazione dei reattori nucleari di potenza e alla loro evoluzione per i reattori della cosiddetta terza generazione avanzata. Inoltre, verrano discusse le prospettive dei progetti dei reattori allo studio per la quarta generazione (2040).

3 pensieri su “Seminario sull’energia nucleare a Roma Tre del prof. Cumo (ASN)

  1. Forse avrebbe fatto meglio a spostare il seminario, eventualmente, dopo il referendum…. In Germania annunciano la dismissione totale del nucleare entro il 2022, da noi ancora si parla di iniziare. Veronesi, medico chirurgo, con tutto rispetto al suo lavoro di medico, non può essere a capo dell’Agenzia per la sicurezza nucleare. Di nucleare, di nuovo, con tutto rispetto, non ne capisce un tubo (o un atomo, se preferite). Se la funzione era quella di sponsorizzare il nucleare, potevano metterci Pippo Baudo o Francesco Totti, che di competenza sul nucleare ne hanno al pari di Veronesi. Senza offesa per nessuno.

  2. E’ vero, il principio di selezione non dovrebbe soltanto applicarsi a chi deve entrare nel mondo del lavoro, ma credo andrebbe esteso per ogni figura professionale.
    Credo che, tempo fa, alcuni istituti di ricerca abbiano fatto dei test di selezione a chi aveva già passato altri concorsi. Insomma, alla fine se fosse applicato a tutti, compreso a chi già lavora.
    Certo è come non fidarsi degli esami/esaminatori sostenuti in precedenza, ma credo che così si possa partire da una base stabile, un nuovo punto di partenza.

    La selezione credo che debba essere fatta in base alle richieste della professionalità investita. Non solo sull’erudizione o sui titoli.

    Già, ci si può avvalere su esaminatori esteri. Che ne so, nel campo degli acceleratori si possono prendere esaminatori dal Fermilab. Anzi rilancio, magari si possono prendere come esaminatori esteri i cervelli in fuga che hanno raggiunto notevoli risultati all’estero.

    Così in base alla loro esperienza extraitalica, faranno di sicuro una selezione di TUTTO il personale molto accurata e evolutivamente efficace.
    Perchè no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.