Passo in avanti nel progetto Ignitor

Nuovo passo in avanti verso la realizzazione del reattore sperimentale Ignitor, destinato a dimostrare la fattibilita’ della fusione nucleare come futura forma di energia. Ricercatori italiani e russi si sono riuniti a Mosca in vista della realizzazione del progetto internazionale, che prevede la costruzione del reattore entro due anni.

Ricercatori italiani e russi si sono incontrati a Mosca per discutere del progetto e rafforzare rafforzare la cooperazione internazionale sulla fusione fra Italia, Russia e Stati Uniti. Fra i protagonisti dell’incontro, lo stesso ideatore del progetto, il fisico italiano Bruno Coppi che da molti anni lavora negli Stati Uniti, presso il Massachusetts Institute of Technology (Mit).

I fisici italiani e russi si sono riuniti per discutere di un progetto simbolo del futuro dell’energia e che vede l’Italia in prima fila. La collaborazione al progetto Ignitor rientra infatti nei cosiddetti ”progetti bandiera” che il ministero per l’Istruzione, l’Universita’ e la Ricerca ha indicato come prioritari nell’ambito del Programma Nazionale per la Ricerca, assegnandogli un finanziamento di 80 milioni.

Fonte: ANSA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.