Tumori: dalla fisica delle particelle nuovo strumento diagnostico

(AGI) – Roma, 28 lug. – Un gruppo di ricercatori dell’Infn (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) ha messo a punto uno strumento informatico che, adattando tecniche di analisi dei dati utilizzate per interpretare le collisioni di particelle dentro gli acceleratori, e’ in grado di aiutare i radiologi a individuare noduli sospetti a carico del parenchima polmonare.

Questo strumento, applicato alle immagini digitali dei pazienti (TC, Tomografia Computerizzata), potrebbe essere utilizzato come supporto per lo screening dei tumori polmonari, ancora oggi una delle piu’ letali forme di neoplasia. Lo strumento, chiamato M5L, e’ un software basato su questa premessa: la ricerca dei noduli polmonari nelle TC del torace e’ un compito complesso che necessita di lunghi tempi di analisi… (continua a leggere su agi.it)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.