Manovra d’agosto: le conseguenze sugli Enti pubblici

Dipendenti della P.A. Sarà più facile trasferire i dipendenti pubblici se l’amministrazione ha una esigenza in questa direzione. E’ una delle misure contenute nella manovra, secondo quanto riferisce una nota del ministero per la Pubblica amministrazione. Ministeri ed enti pubblici dovranno poi accorpare gli uffici, con una riduzione organica del personale. Ministeri, enti pubblici non economici e agenzie nazionali “dovranno procedere ad accorpamenti delle unità organizzative dirigenziali secondo un criterio di razionalizzazione, eliminazione delle duplicazioni e accentramento delle attività di supporto per realizzare ulteriori economie di scala. In relazione alla diminuzione degli uffici – sottolinea Palazzo Vidoni – è prevista anche la diminuzione della dotazione organica del personale assegnato. In tal caso la riduzione viene calcolata non sulle unità di personale bensì sulla spesa complessiva, che dovrà ridursi in misura non inferiore al 10%”. Sono esclusi “alcuni settori strategici”, come quelli relativi a ordine pubblico, sicurezza e Forze armate. La misura “è rafforzata dal blocco delle assunzioni, che scatta dal primo aprile 2012 per tutte le amministrazioni inadempienti”.

Fonte: Repubblica.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.