Al CERN di Ginevra l’arte si sposa con la scienza

(Teleborsa) – Roma, 17 ago – Può un acceleratore di particelle ispirare un pittore o uno scultore? Sì. Almeno secondo il CERN, l’istituto di ricerca di Ginevra che ospita nentemeno che il più grande acceleratore di particelle al mondo.

Il CERN non è nuovo agli incontri con l’arte. Lo testimoniano, per esempio, la grande hall a ciambella, o le sculture di importanti artisti dei tempi moderni. Ma ora, l’istituto ha lanciato un progetto detto Collide@CERN per “mettere arte e scienza allo stesso livello culturale”, come affermato da Ariane Koek, responsabile internazionale dello sviluppo artistico del CERN.

Per realizzare tale progetto, il Centro entrerà in collaborazione con la rinomata organizzazione culturale Ars Electronica. Scopo del matrimonio è quello di far emergere progetti ispirati dalla ricerca scientifica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.