Fisica, nasce SuperB l’acceleratore italiano

Pronto tra sei anni, sarà il fiore all’occhiello del nuovo laboratorio Nicola Cabibbo, promosso dall’Istituto nazionale di fisica nucleare e dall’università di Roma Tor Vergata. A differenza dell’Lhc di Ginevra, punterà sull’intensità delle collisioni tra particelle, più che sulla loro energia

Fisica, nasce SuperB l'acceleratore italiano Una veduta dell’area in cui sorgerà il SuperB

ROMA – Tra qualche anno anche l’Italia avrà un acceleratore di particelle come l’Large hadron collider (Lhc) del Cern di Ginevra. Il SuperB, questo il nome del progetto, sarà costruito a Roma e rappresenterà il fiore all’occhiello del laboratorio Nicola Cabibbo, il nuovo centro internazionale di Fisica promosso dall’Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn) e dall’università di Tor Vergata.

La struttura. Si tratterà di un grande anello, in cui si scontreranno elettroni e positroni, che occuperà un’area di circa 30 ettari del campus dell’Università di Roma Tor Vergata e sarà collegato con i laboratori nazionali dell’Infn di Frascati. (continua su repubblica.it)

4 pensieri su “Fisica, nasce SuperB l’acceleratore italiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.