L’Aquila, il rimpallo delle colpe

di Nicola Rosengo

Sta per riprendere il processo ai sismologi che pochi giorni prima del terremoto si riunirono per un’ora e poi tranquillizzarono tutti. Alle prime ammissioni («qualcosa quel giorno andò storto») sono seguiti gli scarichi di responsabilità. Ma di chi fu la colpa, se una colpa ci fu?

La sede della Prefettura

La sede della Prefettura

(02 gennaio 2012) Ancora qualche giorno e riprenderanno a sfilare, in una piccola aula del tribunale de L’Aquila dove a malapena c’è posto per tutti gli avvocati. Sono amici, genitori, fratelli di chi ha perso la vita tra le macerie del sisma del 6 aprile 2009. E compaiono sulla lunghissima (oltre 270) lista di testimoni di questo “processo alla scienza” le cui udienze riprendono il 12 gennaio… (continua a leggere su L’Espresso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.