I Magi confusi e la particella di Dio

Anche quest’anno, avvicinandosi il Natale, abbiamo atteso il manifestarsi simbolico di un segno, di una stella in cielo, che annunciasse a tutti (all’attuale popolo eletto e ai nuovi magi d’oriente) il rinnovarsi di quella venuta che ha cambiato, duemila anni fa come ora e sempre, la storia dell’Uomo.

Quest’anno però i nuovi “magi” hanno visto dei segni, alcuni del tutto inattesi, che se da un lato non possono essere ignorati da chi si sente partecipe del cammino umano verso la conoscenza, dall’altro potrebbero distrarci dall’attesa della stella dell’Epifania. Mi riferisco agli annunci fatti da ricercatori del Cern di Ginevra riguardo ai neutrini che sembrano muoversi a una velocità superiore a quella della luce e alle possibili tracce del bosone di Higgs, elusiva particella elementare la cui ricerca è stato il principale motivo per la costruzione della sofisticata “macchina” chiamata Large Hadron Collider… (continua a leggere su Avvenire)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.