Il ministro degli esteri Terzi in visita al CERN

(AGI) – Ginevra, 27 feb. – La ricerca è “componente indispensabile della crescita economica” e questo governo intende investirvi come volano per superare la crisi. Lo ha assicurato il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, visitando il laboratorio del CERN a margine di una tappa a Ginevra per la consiglio ONU dei diritti umani.

Dalla sede del più importante laboratorio mondiale per la fisica delle particelle, il titolare della Farnesina ha espresso la volontà del suo esecutivo di voltare pagina rispetto al passato. “L’Italia“, ha osservato il ministro a due passi dal tunnel sotterraneo di 27 chilometri in cui si realizzano gli esperimenti dell’acceleratore di particelle (LHC), “si è alimentata per secoli di ricerca scientifica, ora questo governo vuole rinnovare lo stimolo di progetti e realtà di ricerca“. L’Italia finanzia per il 12 per cento il bilancio del CERN (100 milioni di euro), nei cui laboratori lavorano 410 scienziati e ricercatori italiani mentre 1.600 collaborano a progetti collegati. La tradizione di impegno italiano risale alle origini visto che l’Italia fu tra i 12 Paesi fondatori del Cern e ha annoverato tra i direttori generali Carlo Rubbia e Luciano Maiani.

Per lungo tempo ambasciatore a Washington prima di diventare ministro, Terzi ha ricordato come nei dipartimenti di fisica nelle università americane negli anni Cinquanta si parlasse italiano, in ricordo della tradizione di fisici ‘espatriati’ sulle orme di Enrico Fermi. “Mi colpisce vedere che questa tradizione si sviluppa e continua in questa realtà“, ha osservato, “i risultati del CERN dimostrano come la presenza italiana sia di assoluta eccellenza non solo per la fisica nucleare ma per la fisica tutta” e ha concluso “vi porgo tutto l’apprezzamento del governo per il vostro lavoro e coinvolgimento“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.