Cervelli in fuga verso la Sissa Gli italiani che ritornano

La Scuola di studi avanzati è uno dei pochi istituti in Italia ad attrarre ricercatori già attivi in altri Paesi. Arrivano volentieri, anche a costo di rinunce economiche

di Giovanni Tomasin

 A volte ritornano. La cosiddetta fuga dei cervelli, si sa, porta a un continuo depauperamento del serbatoio di neuroni del nostro Paese. Trieste però costituisce un’eccezione. La Scuola internazionale superiore di studi avanzati (Sissa) è uno dei pochi istituti in Italia ad aver riportato in patria menti brillanti che fino a poco tempo fa erano impegnate nella ricerca in Svizzera, Usa e Regno unito. Le storie di questi scienziati sono le classiche eccezioni che confermano la regola… (continua a leggere su L’Espresso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.