Un pensiero su “Ricercatori, il precariato frena la produttività

  1. La convinzione che posizioni permanenti siano nemici della produttività ha condotto a conclusioni sbagliate: diamo contratti TD per “stimolare” il ricercatore. Invece di controllare chi non lavora? Si punisce, per colpe non sue, chi viene dopo.

    La cosa più brutta, poi, è sentir parlare chi non ha mai fatto concorsi e non scrive un articolo da anni (se mai lo ha fatto); giudicare la tua posizione quasi a dire: sei precario perchè te lo meriti! Sarebbe bello avere la bacchetta magica e invertire le posizioni…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.