Importante ritrovamento etrusco nell’area della Super-B

Eccezionale scoperta durante la campagna di sondaggi e scavi preliminari avviati nell’area del nuovo acceleratore Super-B, a Tor Vergata. Considerata l’eccezionalità del ritrovamento in un’area a forte sviluppo e densità urbanistica come quella della Città dello Sport, le verifiche e i lavori di scavo sono stati coordinati personalmente dall’illustre archeologo Peris Del Pace.

Questi scavi, condotti con grande attenzione, hanno portato alla luce un piccolo accesso con gradinata a cielo aperto relativo a un tumulo funerario di età orientalizzante, probabilmente dei decenni centrali del VII sec. a.C. Attraverso questo ingresso gli archeologi sono arrivati alla tomba di un personaggio di spicco della comunità etrusca, di rango probabilmente reale. Il locale è in gran parte rivestito di un consistente intonaco bianco in gesso alabastrino, secondo una modalità nota nel Vicino-Oriente (Cipro, Egitto, area siro-palestinese).

Si tratta di un raro esempio di rivestimento murario, finora mai ritrovato nel Lazio, presumibilmente realizzato da maestranze specializzate provenienti dal Levante mediterraneo e che verosimilmente si ispira a una tipologia di tombe reali ‘omeriche’ note a Cipro (in particolare a Salamina, nell’area sud-orientale dell’isola).

L’affresco riconduce ai primordi della pittura monumentale etrusca. Se il prosieguo degli scavi confermerà la datazione dei decori, si tratterebbe della più antica manifestazione di pittura funeraria realizzata nell’area dell’Etruria meridionale, peraltro in un ambiente aperto che precede la camera funeraria, e quindi accessibile e destinato alle cerimonie sacre. La nuova testimonianza rialzerebbe così di qualche decennio le prime esperienze pittoriche degli insediamenti etruschi nella zona di quella che diventerà Roma.

Il Direttore Generale del Cabibbo-Lab, prof. Roberto Petronzio, ha rassicurato la comunità dei fisici in merito alle conseguenze sulla realizzazione dell’acceleratore Super-B: “Non c’è nessun problema, gli archeologi ci confermano che il complesso funerario potrà essere inglobato, opportunamente protetto da una teca in plexiglas ultra-tecnologica, all’interno di uno degli impianti di raffreddamento, circondato da una graziosa piscina”.

3 pensieri su “Importante ritrovamento etrusco nell’area della Super-B

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.