[Storia]: 1999, dall’orario al tempo di lavoro per ricercatori e tecnologi

VALUTAZIONE INDIVIDUALE A SOGLIA ANNUALE

V.I.S.A. (PER RICERCATORI E TECNOLOGI)

Versione 1.2 Mon Feb 22 10:48:15 MET 1999

http://www.lnf.infn.it/ricercatori/

INTRODUZIONE

Questa e’ una proposta di valutazione che introduce il concetto di tempo di lavoro per ricercatori e tecnologi, rendendo superato il concetto di orario di lavoro.

L’esame dell’attivita’ scientifica e tecnologica di ricercatori e tecnologi e’ lo strumento riconosciuto dall’INFN (in armonia con la prassi della comunita’ scientifica internazionale) come adeguato al fine di una equa valutazione dell’attivita’ svolta, e sostituisce il mero controllo/certificazione delle ore lavorate.

La valutazione individuale a soglia qui descritta fornisce altresi’ una corretta procedura per il passaggio di fascia stipendiale nel livello. I criteri di valutazione, con riferimento a parametri oggettivi ed in armonia con le modalita’ stabilite dal Comitato di indirizzo per la valutazione della ricerca, tenendo conto di quanto applicato da altri organismi per la valutazione (ad es. l’Osservatorio universitario e la European Evaluation Society), saranno indicati in un apposito documento in preparazione.

COMMISSIONI DI VALUTAZIONE

Sono istituite due commissioni, una locale e una nazionale, che hanno il compito di formulare valutazioni dell’attivita’ scientifica e tecnologica dei ricercatori e tecnologi dell’INFN.

La commissione locale e’ composta da 3 membri nominati dal Presidente, dei quali almeno 1 esterno all’unita’ operativa (sezione o laboratorio nazionale).

La commissione nazionale e’ composta da 5 membri nominati dal Presidente su indicazione (elezione consultiva) dei dipendenti e associati IR (tanto elettorato attivo, quanto passivo).

VALUTAZIONI PERIODICHE

La cadenza e’ annuale, le commissioni restano in carica 3 anni.

Il giudizio si basa sulla scheda secondo il modello allegato alla relazione della commissione Di Giacomo.

Il giudizio deve consistere in una semplice approvazione (l’aggettivo “positivo”) per le persone che hanno svolto correttamente il loro lavoro. Il giudizio dovra’ essere piu’ dettagliato nei casi di giudizio negativo. Se il giudizio della commissione locale e’ negativo si porta il caso alla commissione nazionale.

Essa formula il proprio giudizio a maggioranza: se questo e’ negativo si sottopone il caso al Presidente. Qualora il Presidente confermi il giudizio negativo, egli convochera’ l’interessato per discutere il suo piano di lavoro per gli anni successivi.

La commissione nazionale deve intervistare l’interessato ed e’ tenuta ad acquisire il parere del Consiglio di Unita’ Operativa di appartenenza.

Le risultanze dell’analisi della commissione locale e la documentazione (formulari, giudizi e eventuali verbali delle interviste) vengono inviati alla Presidenza INFN che inoltra alla commissione nazionale i casi per i quali il giudizio e’ negativo.

La commissione nazionale formula la propria relazione e la presenta, unitamente alla documentazione (formulari, giudizi e verbali delle interviste) al Presidente. Il Presidente trasmette la documentazione, comprensiva del suo giudizio, al Consiglio Direttivo per l’approvazione. I membri della commissione locale sono valutati dalla commissione nazionale.

I tecnologi e ricercatori dell’amministrazione centrale vengono valutati dalla commissione nazionale, con trasmissione del caso al Presidente, in caso di giudizio negativo. I membri della commissione nazionale sono valutati dal Presidente.

PROMOZIONE ALLA FASCIA STIPENDIALE SUCCESSIVA

Dopo un periodo pluriennale di permanenza, come da contratto, in una determinata fascia stipendiale, si puo’ essere promossi alla fascia stipendiale immediatamente successiva.

La promozione alla fascia stipendiale superiore a quella di appartenenza e’ automatica nel caso in cui tutti i giudizi ricevuti dal dipendente durante la sua permananenza nella fascia stipendiale di appartenenza siano positivi. In caso contrario, la promozione viene riconsiderata l’anno successivo.

VALUTAZIONE DEGLI INCARICHI DI RICERCA

Poiche’ condividiamo l’analisi in merito contenuta nella relazione della commissione Di Giacomo, suggeriamo che si segua una analoga procedura di valutazione, con le stessa periodicita’, per il conferimento ed il rinnovo degli incarichi di ricerca.


ALLEGATO – Questionario ricercatori e tecnologi

Verifica dell’attivita’ di ricercatori e tecnologi

Cognome e Nome ………………………………………………………

Titolo di Studio ……………………………………………………

Qualifica……………………………………………………………

Ente di appartenenza………………………………………………….

Unita’ Operativa di appartenenza……………………………………….

Gruppo di Ricerca…………………………………………………….

– Attivita’ svolta (nota 1) MAX 5 RIGHE:

– Obiettivi prefissati (nota 2) MAX 5 RIGHE:

– Stato dell’attivita’ e risultati ottenuti: evidenziare il proprio contributo, con riferimento alle pubblicazioni (su rivista, atti di conferenze, note interne) MAX 10 RIGHE.

– Nel caso non si siano ottenuti i risultati prefissati indicarne le cause. MAX 10 RIGHE

– Incarichi ricoperti (nota 3):

1)…………..

2)…………..

3)…………..

4)…………..

5)…………..

– Progetti ed obiettivi previsti per il prossimo biennio MAX 10 RIGHE:

Note.

Nota 1

Esperimenti o progetti a cui si e’ partecipato; problematica teorica di ricerca; attivita’ di servizio. Per i titolari di incarico di ricerca indicare anche la percentuale del tempo dedicata a tale attivita’.

Nota 2

Riferimento alle proposte approvate dalle Commissioni Scientifiche, ai progetti speciali, alle responsabilita’ di strutture, alle dichiarazioni della verifica precedente…

Nota 3

Responsabilita’ ufficiali nella realizzazione di esperimenti e progetti, partecipazione a Comitati Internazionali, advisory committees per conferenze, partecipazione a commissioni nazionali, attivita’ di referee, partecipazione ai consigli delle Unita’ Operative, relazioni a conferenze e seminari, organizzazione di conferenze, attivita’ di docenza a livello universitario e post-universitario, tesi di laurea e di dottorato seguite come relatore o correlatore, attivita’ di formazione, partecipazione come commissari a concorsi pubblici. Si riportino anche: incarichi diversi di responsabilita’, responsabilita’ di strutture (divisioni, servizi, centri di calcolo, laboratori elettronici, officine meccaniche, uffici tecnici e di progettazione, sicurezza, radioprotezione…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.