Il Governo tassa le borse di dottorato: la protesta ADI

LA DENUNCIA DELL’ADI, L’ASSOCIAZIONE DEI DOTTORANDI E DEI DOTTORI DI RICERCA ITALIANI

Il mondo della ricerca contro il governo«Così incentivate la fuga dei cervelli all’estero»

Nel maxi-emendamento collegato al dl fiscale cancellato il regime di totale esenzione di cui godevano finora i ricercatori

Ricercatori dell'Istituto Negri a lavoro (Stefano Cavicchi)Ricercatori dell’Istituto Negri a lavoro (Stefano Cavicchi)

MILANO – La tesi è pericolosissima. Soprattutto ora che di giovani si fa un gran parlare. E della ricerca si ritiene – a ragione – sia l’unico detonatore di crescita e sviluppo in un paese tecnicamente in recessione.

La chiarisce Alexander Schuster, componente del direttivo dell’Adi (l’associazione dei dottori e dottorandi italiani) di Trento: «Appena è stato inserito quell’emendamento nel decreto-legge ci siamo riuniti con tributaristi e fiscalisti. E ci hanno confermato quanto temevamo: quella frase penalizza tutti. Perché ci incentiva ad andare all’estero».

E’ una postilla – una frase messa nero su bianco dal governo in sede di conversione del decreto-legge – il cui testo è attualmente in discussione in Commissione Finanze alla Camera. Recita così: «Anche in deroga alle specifiche disposizioni che ne prevedono l’esenzione o l’esclusione». E’ quel “deroga” che anima la denuncia di questa locale associazione di ricercatori, perché – recita una loro lettera indirizzata congiuntamente al premier Monti, al vice-ministro del Tesoro, Grilli e al ministro dell’Istruzione Francesco Profumo – «di fatto elimina il regime fiscale favorevole di totale esenzione di cui i contratti per i giovani ricercatori che ne hanno beneficiato sin dalla loro introduzione per legge»… (continua a leggere su corriere.it)

Un pensiero su “Il Governo tassa le borse di dottorato: la protesta ADI

  1. Sì d’accordo questo è l’unico articolo fin’ora uscito sui giornali italiani. Ma quali sono le proteste, che proposte ci sono.

    Gli specializzandi di medicina, colpti dalla stessa legge, hanno già organizzato due giorni di mobilitazione.
    Al contrario, guardando su internet, mi sembra che l’ADI non sia un granchè attiva..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.