Savonarola e valutazione della ricerca

C’era d’aspettarselo, e ce lo aspettavamo, sin da quando l’ANVUR ha pubblicato il bando VQR 2004-2010. Anche se si è giurato e spergiurato – in particolare da parte dell’ANVUR – di NON utilizzare per la valutazione individuale questa valutazione del Sistema Ricerca, fatta – frettolosamente e in modo metodologicamente discutibile – come somma della produzione dei singoli ricercatori, era inevitabile che, prima o poi, qualche Savonarola pretendesse di utilizzare quei risultati per la valutazione dei ricercatori (notoriamente dei fannulloni impenitenti).

Utilizzare i risultati della VQR, così concepita, per la valutazione individuale è così abnormemente sbagliato che verrebbe voglia di non avventurarsi in argomentazioni. Tuttavia almeno tre semplici elementi, chiari anche per i non esperti della complessa operazione VQR come chi scrive, possono evidenziare come essa sia semplicemente inutilizzabile per valutare il singolo ricercatore:

  • Per dare una valutazione complessiva delle istituzioni di ricerca, si è deciso di sommare non l’insieme della produzione scientifica dei ricercatori che ne fanno parte, ma un numero relativamente piccolo di prodotti (sei).
  • nel caso di pubblicazioni a firma multipla, un’eventualità molto più frequente nelle hard sciences e crescente con il contenuto tecnologico e il costo delle ricerche, le pubblicazioni vengono “distribuite” tra gli autori
  • questa scelta viene fatta dall’istituzione, e non dagli autori, ovviamente con l’unico scopo di massimizzare la valutazione finale dell’Università o dell’Ente, con scarso o nessun coinvolgimento dei ricercatori coinvolti.

Per quale ragione un ricercatore dovrebbe essere giudicato sulla base di sole 6 pubblicazioni, non necessariamente le sue migliori e – soprattutto – non quelle che lei/lui avrebbe scelto per qualificare il proprio lavoro?

Un pensiero su “Savonarola e valutazione della ricerca

  1. Di buone intenzioni e’ lastricata la via dell’inferno. Il problema principale e’ che la ‘big science’ in questo paese, da un lato e’ finanziata a livello dignitoso se rapportata a parametri internazionali, dall’altro i suoi modi di funzionamento sono sconosciuti ai piu’. Un recente articolo di Alberoni sul Corsera docet. Allo stesso Anvur sfuggono passi fondamentali del gioco….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.