Ci mancava il piezonucleare…

OggiScienza

Tregor

IL PARCO DELLE BUFALE – Giovedì scorso a Torino, l’Istituto nazionale di ricerca metrologica (INRIM) organizzava “un convegno sulle reazioni nucleari causate dalla pressione esercitata sui solidi, che… potrebbe garantire in futuro la produzione di energia nucleare pulita”. Quello stesso giorno, il presidente dell’INRIM, prof. Carpinteri, deplorava un articolo infondato di Repubblica.

Lo deplora anche la custode del Parco. Nelle pagine torinesi del quotidiano, si leggeva

INRIM, scalata di ex An per il piezo-nucleare – I ricercatori in rivolta. Sono in tanti a voler fare chiarezza su quest’area della ricerca nucleare, che parte da un fenomeno osservato anche da alcuni studiosi del Politecnico: comprimendo un blocco di granito si verifica una dispersione di neutroni, dunque una fissione.

Con la cavitazione di una soluzione di torio in acqua, viene anche meglio. Il torio si “trasforma” e decade diecimila volte più rapidamente che in natura senza emettere neppure un raggio gamma…

View original post 509 altre parole

2 pensieri su “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.