Profumo: “Spero in recupero fondi ricerca”. Ma l’Infn scrive a Napolitano: “Tagli devastanti”

Un investimento da 8,1 miliardi di euro nell’innovazione per creare lavoro: è l’iniziativa della Commissione europea presentata in un incontro a Roma in cui è intervenuto da Bruxelles anche il ministro: “L’Italia deve competere”. Ma per il presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare “con queste decurtazioni non c’è speranza”

Profumo: "Spero in recupero fondi ricerca" Ma l'Infn scrive a Napolitano: "Tagli devastanti" Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Francesco Profumo 

ROMA – “Mi auguro che in fase di conversione del decreto” sulla spending review “ci sia un recupero dei fondi agli enti di ricerca” al momento dedicati ad altri settori. Ad affermarlo è stato il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo in un video-collegamento da Bruxelles con la Rappresentanza d’Italia della Commissione europea. Profumo ha anche annunciato 1 che il prossimo 12 luglio ci sarà un tavolo con gli Enti di ricerca e le Università “per avviare una riflessione”… (continua a leggere su repubblica.it)

3 pensieri su “Profumo: “Spero in recupero fondi ricerca”. Ma l’Infn scrive a Napolitano: “Tagli devastanti”

  1. In pratica non riceviamo fondi pari a quanto investiamo perche’ non siamo bravi, non perche’ siamo sottofinanziati rispetto agli altri paesi. Tagliamo la ricerca in Italia di qualche altro centinaio di milioni di euro…voglio vedere quanto recuperiamo dopo…la fame aguzza l’ingegno…semplicemente geniale.

  2. Ci sono metodo e strategia nelle parole di Profumo. Lo stato deve ritirarsi dalla ricerca fino a ridursi a semplice pagatore di stipendi. I fondi di ricerca si vadano a cercare altrove.

    Dimentica che gli “altri” (enti di ricerca stranieri) competono per i fondi di Horizon dopo avere incassato il 3% del PIL dal loro governo. A noi invece si dice che, siccome esiste Horizon, non abbiamo bisogno di altro. Logica impeccabile.

    Francamente, e` difficile capire per quale motivo lo stato debba dimagrire nel comparto ricerca di circa 100 milioni l’anno, per poi ingrassare di 700 finanziando a pioggia (per fare che?) i comuni limitrofi alle regioni a statuo autonomo (tanto per dirne una); tuttavia e` chiaro che il nostro governo ha una strategia precisa ed e` deciso a seguirla fino in fondo, anche se suicida nel lungo termine. Piacerebbe dire che e` libero di farlo, se non fossimo legati sulla sua stessa barca. Tranne chi e` gia` fuggito all’estero o sta per farlo, ovviamente.

    Insomma la risposta alle mirate proteste di Nando Ferroni e` gia` arrivata. L’appuntamento del 12 rischia di essere semplice notariato.

  3. in pratica e’ come dire: noi vi diamo una 500, se vincete un gran premio di formula 1 poi avete i soldi per prendervi una ferrari, quindi per noi il caso e’ chiuso. Ah vi possiamo suggerire anche qualche corso di guida…allucinante. Portassero prima il finanziamento a livelli europei e poi ci chiedessero di concorrere !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.