Domanda aperta ai “cervelli in fuga”

Domanda per i “cervelli fuggiti” (sì, lo sappiamo, è un termine del gergo giornalistico brutto, al limite dell’offensivo, ma – come tutte le definizioni di questo tipo – è oramai entrato nel linguaggio comune):

Tornereste a lavorare in Italia?

  • Se sì, a quali condizioni?
  • Se no, per quale principale motivo?

Usate i commenti per lasciare il vostro pensiero e le vostre risposte. Grazie!

7 pensieri su “Domanda aperta ai “cervelli in fuga”

  1. Penso di qualificarmi come cervello fuggito, per cui azzardo le mie risposte:

    1) Tornerei, a patto di poterlo fare per una posizione permanente di livello analogo o superiore a quella che ho adesso all’estero. Cosa che non è affatto immediata, visti come funzionano i programmi di rientro dei cervelli (chiusi sopra una certa età, senza garanzia di assunzione al termine del primo contratto, e con inquadramento al primo livello di carriera) e i concorsi (concorsi da Primo Ricercatore o Dirigente di Ricerca INFN aperti all’esterno? Non si vedono da lustri). In alternativa o come complemento, vorrei che esistessero meccanismi seri e funzionanti di riconoscimento di carriera, che garantissero, nel caso di rientro in posizione di primo livello di carriera, un avanzamento, in termini di posizione e salario, rapido ed equo. Inoltre, sarebbe bene esistessero incentivi addizionali: muoversi con una famiglia spesso vorrebbe dire richiedere al partner di interrompere la propria carriera, cosa che chiaramente si può fare se ci sono le condizioni anche e soprattutto economiche.

    2) Non torno, perché nessuna delle condizioni del punto precedente si realizza in Italia, alcune per motivi strutturali, altri per problemi sociali (sappiamo bene con quanta simpatia i colleghi strutturati vedono le chiamate esterne a livelli che non siano di ricercatore semplice livello base, no?), altri di congiuntura economica (congiuntura che dura da tempo, ma tant’è) o mala-organizzazione. Nel futuro, chissà…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.