La Commissione Grandi Rischi sospende le dimissioni

Roma, 30 ott. (TMNews) – I membri della Commissione Grandi Rischi hanno sospeso le dimissioni: lo spiega Luciano Maiani, presidente della commissione. “Abbiamo inviato una lettera al presidente del consiglio Mario Monti e al sottosegretario Catricalà – spiega Maiani raggiunto telefonicamente – e abbiamo chiesto per lettera di aprire un dialogo con il governo per discutere come migliorare le condizioni e le regole della protezione civile, riguardo al ruolo degli scienziati. Vedremo nei prossimi giorni come andrà l’interlocuzione che spero possa portare ad una situazione più consona a quella degli altri Paesi avanzati“.

Le dimissioni erano arrivate dopo la sentenza dell’Aquila che ha condannato gli allora membri della Grandi rischi per omicidio colposo plurimo e lesioni colpose, a sei anni in relazione al sisma del 6 aprile 2009. Per segnalare “un disagio” e il problema del “ruolo degli scienziati in situazioni controverse“, ma – spiega ancora Maiani – dopo la lettera inviata dalla Segretaria generale della Presidenza del Consiglio al capo della Protezione civile, Franco Gabrielli che contiene “una cauta apertura sulla possibilità di studiare nuove regole a tutela degli scienziati e della Commissione Grandi Rischi in relazione ai loro pareri scientifici“, è arrivata la decisione di sospendere le dimissioni e aprire il dialogo, inviando una lettera a Monti e Catricalà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.