Il CERN entra a far parte dell’Assemblea Generale dell’ONU come osservatore

Fonte: CERN

CERN-logoGinevra, 14 Dicembre 2012. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato oggi, a New York, una risoluzione che concede al CERN lo status di osservatore. Questo status da all’Organizzazione il diritto di partecipare ai lavori dell’Assemblea Generale e di assistere alle sue sessioni come osservatore.

“Per il CERN è un grande onore entrare a far parte dell’Assemblea Generale dell’ONU con lo status di osservatore”, ha dichiarato il Direttore Generale del CERN, Rolf Heuer. “Il CERN ha una lunga tradizione di stretta collaborazione con le Nazioni Unite e con le sue agenzie, che risale al 1954, quando il Laboratorio stesso fu fondato sotto gli auspici dell’UNESCO”. In aggiunta a questo collegamento storico, il CERN ha sottoscritto accordi di collaborazione con l’Ufficio ONU di Ginevra (UNOG) e molte delle agenzie delle Nazioni Unite.

La risoluzione che conferisce lo status di osservatore al CERN è stata proposta all’Organizzazione dai due “Stati Ospiti”, Svizzera e Francia, ed è stata sostenuta dai suoi diciotto Stati Membri ma anche da numerosi Stati che non fanno parte del CERN. La principale motivazione per questa risoluzione è il fatto che le attività del CERN coprono aree di notevole interesse per l’Assemblea Generale. Sia il CERN sia l’ONU sono impegnati nel disseminare la conoscenza nei campi della scienza e della tecnologia, con una particolare attenzione allo sviluppo. Il CERN, con i suoi progetti che uniscono scienziati di tutto il mondo, da sempre promuove il dialogo tra le nazioni ed è divenuto un modello per la cooperazione internazionale.

“La concessione di questo status dimostra l’importanza che l’ONU attribuisce alla scienza e al suo ruolo nella società”, ha poi detto Rolf Heuer. “Il CERN è determinato a offrire all’Assemblea Generale e altri organi delle Nazioni Unite la sua esperienza nel campo con l’obiettivo di promuovere il fondamentale ruolo della scienza nello sviluppo”.

In questo l’ONU e il CERN giocano dei ruoli molto complementari. Il CERN possiede delle conoscenze uniche nella scienza e nella tecnologia, la rete degli Stati Membri dell’ONU sarà molto utile nel disseminare questa conoscenza molto più ampiamente, e nel consentire ai paesi in via di sviluppo di beneficiarne. E’ facendo tesoro di questa complementarietà, infatti, che il CERN e l’UNESCO stanno collaborando per rafforzare le capacità scientifiche e tecnologiche dei paesi africani, in particolare, per esempio sviluppando programmi di formazione per gli insegnanti e i responsabili delle biblioteche.

A seguito dell’adozione della risoluzione a New York, avvenuta venerdì 14 dicembre, lunedì 17 si svolgerà un incontro tra Rolf Heuer e il Segretario Generale dell’ONU, Ban Ki-moon.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.