Legge di stabilità, arrivano le proroghe per i precari PA e il blocco degli sfratti

Fonte: La Stampa

Stanziati anche 850 milioni di euro per il patto di stabilità interno:
450 ai Comuni, 150 alle Province
e 250 per «ammorbidire» i tagli.

I precari della P.A. saranno «salvi» fino al 31 luglio. Lo prevede l’emendamento alla Legge di Stabilità presentato oggi dai relatori. La proroga riguarda i contratti a tempo che hanno superato il limite dei 36 mesi ed è subordinata ad un accordo sindacale. Ai collaboratori con almeno 3 anni di servizio nella P.A. potranno essere riservati fino al 40% dei posti banditi nei concorsi. È possibile anche una selezione per titoli ed esami per valorizzare l’esperienza lavorativa svolta.

Per allentare il patto di stabilità interno arrivano 850 milioni, da dividere tra comuni e province. Nel dettaglio, 700 milioni andranno ai comuni, altri 150 milioni alle province. «Al governo chiediamo di più» sulle norma che riguardano gli enti locali; «siamo insoddisfatti», dice il relatore. «Il governo deve fare l’impossibile per migliorare le norme attenuando i tagli di comuni e province, fornire risposte alle regioni sulla sanità e dare risposta ai piccoli comuni che da primo gennaio dovranno entrare nel patto di stabilità interno. Non ce la faranno», avverte Legnini. Quindi il relatore chiede e una proroga all’applicazione del patto per i circa 5.000 enti locali con meno di 4.000 abitanti o nuove risorse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.