Comunicato ANPRI 6 dicembre: al CNR passaggio di fascia anche per il personale a tempo determinato

anpriheader

Comunicato del 6 dicembre 2012:

Il CNR avvia le procedure per il passaggio di fascia stipendiale anche per i Ricercatori e Tecnologi a tempo determinato

Rispolverando una vecchia circolare sepolta sotto quasi tre anni di polvere, il CNR ha deciso di dare finalmente avvio alle procedure per il passaggio di fascia stipendiale anche per i Ricercatori e Tecnologi con contratto a tempo determinato di durata superiore ai tre anni, limite temporale della prima fascia stipendiale.

Con tre anni di ritardo, dicevamo, perché già con la Circolare n. 6 del 24 febbraio 2010 il CNR, quasi obtorto collo, riconosceva anche ai Ricercatori e Tecnologi con contratto a tempo determinato l’applicazione di tutte le norme economiche e giuridiche contenute nel Contratto di lavoro della categoria, non ultima quella regolata dall’art. 4 del CCNL del 5/3/1998 (II biennio economico) che introduce trattamenti economici differenziati per fasce stipendiali all’interno di ciascun livello. Con l’ultimo CCNL del 13/5/2009, il tempo di permanenza nella I fascia stipendiale è stato ridotto da quattro a tre anni, cosicché anche i Ricercatori e Tecnologi con contratto a t.d. superiore ai tre anni hanno il diritto di essere sottoposti alla specifica “verifica complessiva della regolarità dell’attività prestata” e, in caso di verifica positiva, al riconoscimento della II fascia stipendiale.

Con la Circolare n. 37 del 29 novembre scorso, il CNR sembra voler finalmente dare seguito operativo a quanto già stabilito tre anni fa (e dello sblocco della procedura diamo atto al nuovo Direttore generale dell’Ente), avvisando i Direttori/Dirigenti degli Istituti e Strutture dell’Ente che dovranno effettuare la verifica della regolarità dell’attività svolta da ciascun Ricercatore o Tecnologo a t.d. che abbia maturato (o che maturerà) un’anzianità di contratto (“comprese eventuali proroghe”) superiore ai 36 mesi negli anni 2011-2014. Tale verifica va fatta sulla base di una relazione sull’attività svolta nei primi tre anni prodotta dal Ricercatore o Tecnologo. A breve dovrebbe essere trasmesso ai singoli Istituti e Strutture l’elenco del personale interessato.

Per effetto del blocco delle retribuzioni per il triennio 2011-2013 (introdotto dalla Legge n. 122/2010), i passaggi di fascia stipendiale produrranno, per gli anni 2011-2013, solo effetti giuridici e non economici.

Vogliamo, infine, segnalare che la Circolare n. 6 del 2010 specifica che, qualora il CNR dovesse assumere con contratto a tempo indeterminato un Ricercatore o Tecnologo destinatario di un precedente contratto a t.d., inquadrato nella II fascia stipendiale, questi sarà inquadrato nuovamente nella fascia “iniziale del livello”, “con un’integrazione del trattamento economico, tramite assegno aggiuntivo”. Questa è, però, l’opinione del CNR perché l’ultima parola in merito al riconoscimento, ai fini dell’inquadramento, dell’anzianità maturata nell’ambito di precedenti contratti a tempo determinato spetta alla giustizia del lavoro, laddove ad essa si rivolga il diretto interessato. Ricordiamo, a tale proposito, che i soci ANPRI possono usufruire del servizio di consulenza gratuita che fornirà le indicazioni utili per l’eventuale avvio della vertenza.

 

Gianpaolo Pulcini

Segretario Nazionale, Responsabile CNR

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.