Lhc si spegne per due anni di ‘revisione’ e prepara il viaggio nell’energia oscura

Ultimi scontri tra particelle stamattina alle 6: l’acceleratore del Cern di Ginevra tornerà attivo nel 2015. E sarà più potente (da 8 a 13 TeV). I lavori impegneranno 300 operai al giorno, divisi su due turni. Ecco quali misteri dovrà svelare, dopo la scoperta del Bosone di Higgs

di ELENA DUSI

Lhc si spegne per due anni di 'revisione'  e prepara il viaggio nell'energia oscura

Ingegneri all’interno dell’anello dell’Lhc

GINEVRA – Dopo sei miliardi di collisioni fra protoni e dopo la scoperta del bosone di Higgs, è tempo per Lhc di raccogliere nuove forze. Nell’acceleratore di particelle più grande del mondo, costruito dal Cern di Ginevra, gli ultimi scontri sono previsti oggi, alle 6 del mattino. Poi la macchina risalirà lentamente dalla temperatura prossima allo zero assoluto a cui lavora (meno 271 gradi) e le squadre di ingegneri e tecnici scenderanno 100 metri sotto terra, nel tunnel in cui l’acceleratore lungo 27 chilometri concentra le tecnologie scientifiche più avanzate del mondo…

continua su repubblica.it

Un pensiero su “Lhc si spegne per due anni di ‘revisione’ e prepara il viaggio nell’energia oscura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.