Consiglio dei ministri, ok definitivo alle norme sulla trasparenza

Cdm, ok definitivo alle norme sulla trasparenza

I patrimoni dei politici e dei loro parenti fino al secondo grado saranno pubblici per legge. Lo ha deciso oggi il Consiglio dei ministri approvando in via definitiva il decreto legislativo sulla trasparenza delle informazioni della pubblica amministrazione. Il testo conferma sostanzialmente l’impianto di quello già approvato in sede preliminare: è infatti stato sottoposto al vaglio del Garante della privacy e delle vari componenti della Conferenza Unificata (regioni, province e comuni), che hanno introdotto solo modifiche di carattere tecnico e formale.

Il provvedimento, già previsto dalla legge anticorruzione, stabilisce il principio della totale accessibilità delle informazioni. Il modello di ispirazione è quello del Freedom of Information Act statunitense, che garantisce l’accessibilità di chiunque lo richieda a qualsiasi documento o dato in possesso delle p.a., salvo i casi in cui la legge lo esclude espressamente, per esempio per motivi di sicurezza. Viene anche introdotto un nuovo istituto: il diritto di accesso civico, volto ad alimentare il rapporto di fiducia tra i cittadini e l’amministrazione pubblica e a promuovere il principio di legalità e prevenzione della corruzione.

In sostanza, tutti i cittadini hanno diritto di chiedere e ottenere che le p.a. pubblichino atti, documenti e informazioni che detengono e che, per qualsiasi motivo, non hanno ancora divulgato. Per questo Palazzo Chigi ha proposto l’istituzione di un’apposita sezione, l’Amministrazione trasparente, nella quale inserire tutto quello che stabilisce il provvedimento…

Fonte: Italia Oggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.