Diminuiscono i dipendenti statali In cinque anni meno 230 mila unità

I dipendenti pubblici sono passati da 3.627.139 unità del 2006 a 3.396.810 del 2011

Ad incidere i vincoli sul turnover e il taglio degli organici. La spesa degli stipendi in calo, prima volta dal 1979

La cura dimagrante avviata negli ultimi anni sulla pubblica amministrazione comincia a funzionare: nel 2011, secondo i dati diffusi oggi dall’Aran, la spesa per le retribuzioni dei dipendenti pubblici ha, dopo 31 anni di crescita ininterrotta, invertito la rotta fissandosi a 170 miliardi (-1,6% sul 2010). Le anticipazioni sul 2012 dovrebbero rafforzare la nuova tendenza con un calo del 2,3%.

«Nulla di cui gioire: meno occupazione, meno salari non sono dati positivi”, commentano i sindacati Fp-Cgil, Fp-Cisl, Uil-Fpl e Uil-Pa, che calcolano in un -7,2% la perdita reale di potere d’acquisto dei salari, e chiedono di «rilanciare subito la contrattazione nazionale e integrativa»…

continua su lastampa.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.