Gli sprechi dell’Agenzia spaziale italiana: un ‘passa-carte’ da 23mila euro al mese

Ecco le ultime sulla notoria Agenzia spaziale italiana (vedi la rubrica del 20 maggio e del 13 novembre), repubblica indipendente nel mare delle aziende di Stato, e sul suo boss indisturbato, Enrico Saggese. Le ultime news sono di fonte sindacale: una vera e propria campagna avviata dalla Uil contro gli sprechi Asi e per la difesa delle professionalità interne.

Il segretario della Uil Ricerca-Università-Afam, Walter A. Pelagrilli, e il collega Americo Maresci hanno chiesto al presidente della Camera, Laura Boldrini, se corrisponde al vero che il dottor Antonio Menè, consigliere parlamentare distaccato da quattro anni all’Agenzia spaziale in qualità di alto dirigente, continuerebbe a ricevere dalla Camera uno stipendio da 18mila euro al mese mentre l’agenzia ne aggiungerebbe altri cinquemila, per un totale di 23mila euro erogati ogni mese dal pubblico e percepiti da Menè…

continua su repubblica.itUI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.