L’ex-ministro della Funzione Pubblica frena sul decreto legge PA

22 Agosto 2013 – 18:34

(ASCA) – Roma, 22 ago – ”Prendiamo atto che nel Consiglio dei ministri di domani verra’ avviata la discussione, ma non sara’ approvato il decreto sulla Pubblica amministrazione, e questo semplicemente perche’ il testo ufficiale del provvedimento non lo conosce nessuno. Da giugno girano bozze ufficiose, da giugno circolano numeri (come i 150 mila precari), ma di testi definitivi neanche l’ombra. Cosi’ come nessuna cabina di regia nel passato e’ stata mai investita della questione”. Lo afferma Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl. ”Lo ripetiamo: su tematiche cosi’ importanti, o c’e’ il consenso preventivo dell’intera coalizione su testi definiti, oppure meglio rinviare. Di forzature, come di facili annunci, non si sente proprio la necessita’, in un momento cosi’ delicato. Disponibili, in ogni caso, a dare il nostro contributo per risolvere una volta per tutte il problema degli assetti del personale della Pubblica amministrazione, in un quadro di rigore, e di pieno rispetto della Costituzione, secondo cui l’unica forma per entrare nel pubblico impiego e’ quella del pubblico concorso. Basta con le sanatorie, basta con le proroghe, basta con le irresponsabili stabilizzazioni”, conclude Brunetta. com-ceg/sam/ss

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.