Ricerca: a Ginevra un accordo di collaborazione Cern-Esa

Fonte: Meteoweb

Il direttore generale del Cern (Organizzazione europea per la ricerca nucleare) Rolf Heuer ed il direttore generale dell’Esa Jean-Jacques Dordain hanno firmato oggi a Ginevra un accordo di collaborazione tra le due importanti organizzazioni europee di ricerca.

In presenza del ministro italiano dell’Istruzione, Universita’ e Ricerca Stefania Giannini hanno reso inoltre omaggio al fisico italiano Edoardo Amaldi (1908-1989), ‘padre’ il secolo scorso, di entrambe le organizzazioni. “Edoardo Amaldi ha avuto una visione di lungo termine europeista che mi sembra il caso di rilanciare in questa sofferta attesa della campagna elettorale che si annuncia un po’ meno europeista di quel che vorremmo”, ha affermato il ministro Giannini a margine della cerimonia. Il Cern e l’Esa – ha sottolineato – “rispondono a un’analoga missione di trovare nellascienza di base, e anche poi nella scienza applicata, un punto di raccordo e anche di superamento delle comprensibili rivalita’ e competizioni tra paesi”.

L’accordo Cern e Esa mira a stabilire un quadro di riferimento per la cooperazione in ambito scientifico, di ricerca e di sviluppo tecnologico in aree di mutuo interesse, tramite lo scambio di informazioni e ricercatori, oltre che la realizzazione di progetti congiunti. Tra le potenziali aree di cooperazione tecnologica, lo studio di materiali avanzati e le microtecnologie.

“Il Cern che celebra 60 anni di storia e l’Esa che ne celebra 50 hanno radici comuni e condividono una lunga storia di lavoro pionieristico di ricerca nei loro rispettivi campi”, ha detto Heuer. “L’Esa ed il Cern hanno lo stesso DNA e sono figlie di visionari come Amaldi”, ha aggiunto Dordain nel corso di una cerimonia.

A latere della cerimonia della firma si e’ svolta la consegna al Cern da parte dell’Esa di una copia di una lettera di Edoardo Amaldi del 1956, nella quale il fisico descriveva per la prima volta un’Organizzazione europea di ricerca spaziale (divenuta qualche anno dopo Esro e successivamente Esa), auspicandone un modello basato su quello del Cern, di cui Edoardo Amaldi era stato il primo Segretario Generale dal 1952 al 1954.

La cerimonia si e’ svolta in presenza di tre generazioni della famiglia Amaldi: due figli di Edoardo (Ugo e Daniela), un nipote (Andrea ) e due bis-nipoti (Jaco e Emilio).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...