ANPRI-CIDA aderisce all’appello “Il Governo ascolti i ricercatori”

Qualche giorno fa, con pochi ma autorevoli colleghi fisici, avevo lanciato un appello estemporaneo e dettato un po’ dallo sconforto di vedere languire il dibattito pubblico, e al quale aveva subito aderito Rete Ricerca Pubblica.

(Su unita.itROARS, retericercapubblica e naturalmente questo blog)

Ieri ho avuto modo, grazie a Raffaella Petrilli e il PD romano, di farlo di persona alla Ministra Giannini.

Oggi arriva l’adesione di ANPRI, importante associazione e sindacato dei ricercatori, che volentieri pubblicizzo. Grazie!

Caro Paolo, ti scrivo per segnalarti la completa adesione e
il più ampio sostegno da parte dell’ANPRI all’appello
“Sulla ricerca il Governo ascolti i ricercatori” (che ti
vede tra i firmatari).
Siamo da sempre convinti che nessun processo riformatore
della ricerca italiana potrà essere veramente efficace
senza il coinvolgimento delle comunità scientifiche. Per
tornare a essere competitiva, e quindi utile al Paese, la
ricerca deve “ripartire dai ricercatori”, dando ascolto ai
loro problemi e alle loro proposte, riconoscendogli gli
stessi diritti, la stessa autonomia e lo stesso status dei
loro colleghi europei.

Grazie per l’iniziativa e buon lavoro

Liana Verzicco
Segretario Generale ANPRI-CIDA

Un pensiero su “ANPRI-CIDA aderisce all’appello “Il Governo ascolti i ricercatori”

  1. Pingback: Anche il presidente INAF, prof. Bignami, chiede al Governo di ascoltare i ricercatori | Io Non Faccio Niente

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...