Renzi: ci metto la faccia. E rottama Giannini

 Mercoledì, 27 Agosto 2014
Sembra proprio che il premier, Matteo Renzi, voglia piantare da solo la bandierina, soprattutto sulla possibile assunzione di 100mila docenti, tra precari e vincitori di concorso. Inocula il sospetto il Corriere della sera: al vertice coi capigruppo del Pd c’erano tutti, tranne lei, la ministra

Presenti da Davide Faraone al sottosegretario all’Istruzione Roberto Reggi, ma assente lei, la responsabile del dicastero dell’istruzione alla quale il premier vorrebbe far pesare, si mormora nei soliti ambienti assai informati, l’eccessivo protagonismo al meeting di Cl a Rimini.

Da qui la decisione del premier di riunire i vertici del suo partito e i referenti della materia per concordare i prossimi passi, che lo vedranno metterci la faccia in prima persona, assumendosene i meriti (se ne verranno).

E infatti sembra pure che a illustrare le linee guida della cosiddetta “riforma” della scuola (“un grande patto formativo tra docenti, genitori, presidi e Stato”), nel corso della consueta conferenza stampa di Palazzo Chigi, dopo il consiglio dei ministri del 29, sarà proprio lui, il rottamatore. Ciò per dimostrare appunto: chi comanda in questa casa…

continua su Tecnica della Scuola

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...