Un piano pluriennale per aumentare gli investimenti nella ricerca scientifica e tecnologica

La Commissione Istruzione del Senato ha adottato all’unanimita’ una risoluzione che impegna il Governo ad invertire la tendenza degli ultimi anni in tema di enti pubblici di ricerca.

La Commissione Istruzione del Senato ha approvato all’unanimità una risoluzione che impegna il Governo sul tema degli enti pubblici di ricerca, dopo una serie di confronti e di approfondimenti durati alcuni mesi. Il nostro Paese non è certo all’avanguardia dal punto di vista degli investimenti in ricerca e sviluppo, fatto che ha contribuito forse più di ogni altro a farci perdere ogni anno posizioni nei confronti con le altre Nazioni.

Il piano sposato in Commissione punta a passare dall’attuale 0,52%, rispetto all’intera spesa pubblica annua, allo 0,7%, vale a dire 3 miliardi di euro in 7 anni; che forse non è moltissimo, in confronto ai Paesi più avanzati in questo settore, ma rappresenterebbe pur sempre un’importante inversione di tendenza, rispetto a decenni in cui, al contrario, la spesa per la ricerca è costantemente diminuita. Ne dà notizia Asca…

continua su Il Quotidiano della PA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...