Le borse Erc a 190 ricercatori top, italiani tra i migliori ma i nostri laboratori restano poco attraenti

di Marzio Bartoloni

L’Italia si conferma una buona produttrice di cervelli, ma non il posto più ambito per fare ricerca. Anzi al contrario scorrendo i risultati dell’ultimo bando «advanced grant» appena pubblicato dell’Erc, quello che premia con maxi borse da 2,5 milioni di euro i migliori ricercatori senior d’Europa, ci si accorge che tra i 190 vincitori solo uno straniero ha scelto un centro italiano (nel caso specifico l’università di Siena) per svolgere i suoi studi. E anche tra i 16 italiani che hanno vinto gli ambiti grant in sei hanno deciso di fare le valigie per fare le proprie ricerche in un altro Paese europeo, fatto normalissimo se questo flusso in uscita fosse compensato almeno in parte anche da un flusso in entrata di ricercatori stranieri pronti a portare da noi fondi, competenze e ricerche…

continua su Il Sole 24 Ore

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...