Modello IIT, Pericu “10 anni e poi si rinnova tutto, per cui molto spesso i ricercatori non vengono confermati”

Pericu: “Nessun rischio e solo orgoglio per la scelta di IIT al dopo Expo”

Genova – L’Istituto Italiano di Tecnologia, fiore all’occhiello della ricerca genovese, è considerato una delle risorse principali da cui Genova può ripartire per risollevarsi e competere a livello internazionale. Eppure si respira una certa aria di preoccupazione all’idea che si insedi anche Milano. E molti milanesi, per ultimo il noto giornalista Beppe Severgnini del Corriere, storcono il naso all’arrivo in terra lombarda di un progetto capitanato da Genova. Abbiamo chiesto a Beppe Pericu, ex sindaco di Genova e membro del Comitato di Gestione Nazionale, cosa accadrà.

Perché è stato scelto l’IIT per il dopo Expo?
Perché quando si è istituito si è dato vita a una modalità organizzativa del tutto nuova: mentre le Università sono soggetti pubblici governati con metodologie tradizionali, Iit è un soggetto privato che cerca di lavorare secondo metodi anglosassoni, soprattutto del sistema americano, per cui i ricercatori non si stabilizzano, il che è normale, perché devono andare dove ci sono gli spazi migliori per la ricerca. Da noi c’è la tendenza alla stabilizzazione, al posto fisso, ma lit è impostato su una logica di programmi di ricerca che si sviluppano tra i 5 e i 10 anni e poi si rinnova tutto, per cui molto spesso i ricercatori non vengono confermati perché hanno loro stessi altre opzioni. Questo consente a IIT di confrontarsi con istituzioni più moderne, americane, giapponesi, israeliane e così via…

continua su Genova Post

Un pensiero su “Modello IIT, Pericu “10 anni e poi si rinnova tutto, per cui molto spesso i ricercatori non vengono confermati”

  1. Sono stato il primo ,anni fa a parlare bene di IIT Genova.Chiesi loro di industrializzare il grafene per dissalatori acqua di mare che comininciano a produrre tutti i paesi e relative Marine Militari.Se ne avevamo uno ad Augusta Messina non moriva di sete.A distanza di anni IIT non ha fatto produrre da industrie ne il grafene neil dissalatore.Allora significa che non funziona il circuito scienza-ricerca-industria e Pericu puo’ solo dire che Genova ritorna indietro in industria ed energia(venduta a Cinesi) e per il Porto il progetto Piano è ridicolo perchè non rilancia niente.Almeno io ho progettato una isola lungo i 20 km.di diga foranea dove mettere le nuove industrie,i servizi portuali e il Cruiser port Che Genova non sa costruire.Ora IIT viene a Milano e i soldi li darà solo il Governo per 150 milioni x 10 anni che fanno 1500 milioni per 1600 posti ricercatori a carico Stato.Nel mio progetto industria 4.0 spendevo 1500 in 10 anni come IIT ma avevo 60.000 posti a Milano Post Expo e ne innescavo 800.000 in altri 19 Progetti Regionali con le varie Confindustrie locali.L’errore del Governo è di non credere nell’industria 4.0 o partire sempre in ritardo spendendo male.Sono previsti ben 11 miliardi in reti digitali gigaband ma il Mise non si preoccupa ne di digitalizzare tutta l’industria ne di decarbonizzare.L’IIT di Genova anche se ha un buon capo,non fa scendere in industria la ricerca e difatti coinvolge sempre settori ubblici come gli ospedali o progetti di sanità pubblica.Dimenticavo di dirvi che i 1500 milioni che chiedevo per il Post Expo ed i 20 miliardi che chiedevo per 20 Post Expo regionali,li prendevo da fondi BEI-Juncker ma in 10 anni li restituivo,capito li davo indietro con i ricavi:5 miliardi a Milano e 24 in tutta Italia.Ora è bello fare il Direttore alla Cingolani dove i soldi li paga lo Stato e poi i Pericu di cui l’Italia abbonda sanno fare solo i commercialisti ma non l’industria 4.0 di cui non sanno niente e mi dispiace anche Cingolani annaspa.Altrimenti a Genova ci sarebbero 100 fabbriche di applicazione grafene,materiali compositi,droni,robots.Dove sono queste fabbriche Pericu? Genova muore come industria e porto e Pericu si vanta dello IIT che non scende dalla torre d’avorio in industria.Pericu da bravo commercialista dica ai genovesi quanti contratti industria ha IIt.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...