Pubblicato il rapporto completo ANVUR sulla VQR 2011-2014

Fonte: ANVUR

Mercoledì, 22 Febbraio 2017

Pubblichiamo oggi il Rapporto finale ANVUR, i 16 Rapporti di Area e il Rapporto CETM sulla terza missione della VQR 2011-2014. Il Rapporto finale ANVUR si compone di quattro parti: la prima presenta la metodologia, le statistiche e un insieme di risultati dell’attività di valutazione, la seconda riguarda la valutazione delle attività di terza missione,  la terza presenta le schede di valutazione di tutte le singole istituzioni, e, infine, la quarta  offre uno spaccato dei confronti della performance dell’Italia rispetto all’Europa e al resto del mondo. Le prime due parti sono disponibili in versione html e pdf, mentre la terza e la quarta sono presentate in versione pdf. I 17 rapporti di area e CETM sono disponibili in versione pdf. L’amplissimo corredo di tabelle è disponibile separatamente dal testo in versione pdf ed excel. Alla conclusione del processo di valutazione manca l’appendice al Rapporto Finale ANVUR che riguarda il confronto tra la metodologia di valutazione peer e quella bibliometrica, che sarà pubblicata entro la fine del mese di marzo 2017.

(pdf complessivo)

Il pdf contiene l’intero rapporto ma senza tabelle [ma perché???], come ad esempio quella riassuntiva (Tab. 6.8) per tutte le aree di università:

6-8a1 6-8a2
6-8a3 6-8a4

e enti di ricerca:

tab6-8b

e per gli stessi il dettaglio per “sotto-istituzioni”, Tab. 6.10

6-10a

6-10b

6-10c

6-10d

6-10e

6-10f

Advertisements

3 pensieri su “Pubblicato il rapporto completo ANVUR sulla VQR 2011-2014

    • bisognerebbe approfondire il calcolo fatto su roars. per carità, un costo in termini di risorse umane c’è, ma anche la partecipazione a ERC o PRIN o qualsiasi altro bando competitivo mobilita migliaia di ricercatori per molte ore di lavoro. Nel caso dell’ERC, mi pare che viaggiamo su cinquantamila in 10 anni, cioè 5000/anno, cioè almeno 500/anno solo in Italia (tanto al chilo). E quanti mesi-uomo occorrono per scrivere seriamente un proposal ERC, e qual è il rapporto costo-benefici considerato che il success rate è il 10%?

      • Il costo stimato da ROARS e’ relativo solo al costo di gestione della valutazione da parte dell’ANVUR, non quantifica assolutamente il costo amministrativo degli enti sottoposti a valutazione e quello dei ricercatori coinvolti nel processo. Per il resto hai ragione ! D’altra parte e’ orami chiaro che se per sopravvivere dei scrivere progetti per bandi che non vincerai non hai tempo per far ricerca… Per altro, se non vuoi passare tempo a scrivere progetti per bandi devi vendere il tuo know-how a chi i progetti li scrive e vince. I CV dei nostri colleghi CNR e ENEA sono in questo esemplari. Nel loro caso e’ manifesta la trasformazione da “ricercatori” ad “esperti” ingaggiati da progetti altrui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...