Has dark matter finally been found? Big news coming

By Clara Moskowitz Published February 18, 2013 the distribution of dark matter, galaxies, and hot gas in the core of the merging galaxy cluster Abell 520, formed from a violent collision of massive galaxy clusters. “False-colored” maps showing the concentration of starlight, hot gas, and dark matter in the cluster are superimposted on a natural-color…

[Reblog]: Mystery of cosmic rays’ origin finally solved

Video: Stellar cataclysm The protons that constantly smack into Earth’s atmosphere at near the speed of light get their huge energies from exploding stars. At least that’s what physicists and astronomers had long suspected, but direct evidence for the idea has been difficult to come by – until now. Cosmic rays are any charged particles arriving…

[Reblog]: Supernova origin of galactic cosmic rays confirmed

Feb 14, 2013 Began with a bang The first direct evidence that galactic cosmic rays are accelerated within supernova remnants has been provided by observations by the Fermi Large Area Telescope collaboration. The results make use of four years of data collected by the telescope observing two supernova remnants – IC 443 and W44 – within…

[Reblog]: Un brillante ping pong

DA FERMI A FERMI PASSANDO PER AGILE Un brillante ping pong Il satellite della NASA Fermi ha confermato e arricchito quanto rilevato dal satellite AGILE: l’universo è pieno di acceleratori cosmici. In questo articolo Patrizia Caraveo spiega l’idea del grande fisico italiano che ha permesso di arrivare a questo risultato, e quanto c’è ancora da…

Da un esperimento italiano la ‘radiografia’ del baby Universo

Conto alla rovescia per il telescopio Olimpo 12 novembre, 12:09 Rappresentazione della Radiazione cosmica di fondo ottenuta sulla base del satellite Cobe (fonte: NASA) Un esperimento italiano si prepara a fare le ‘radiografie’ più nitide mai ottenute dell’Universo bambino. È infatti partito il conto alla rovescia per l’esperimento ‘Olimpo’, coordinato da Silvia Masi dell’università Sapienza…

Cosa rallenta i Pioneer?

Uno studio dell’Università del Missouri analizza come l’espansione dell’Universo alteri la propagazione della luce nel sistema solare, e così facendo offre a una soluzione a un mistero studiato per anni: perché le sonde Pioneer della NASA sembrano rallentare più del previsto mentre si allontanano dalla Terra? di Eleonora Ferroni 10/10/2012 15:58 L’ anomalia dei Pioneer, l’effetto che…

Researchers study black holes to measure photon mass

(Phys.org)—A global team of scientists, including a University of Mississippi physicist, has determined the best constraint on the mass of photons so far, using observations of super-massive black holes. The research findings appear in the September issue of Physical Review Letters, one of the most prestigious, peer-reviewed academic journals in the field. “Black hole bombs…

L’universo non è frattale

di Marco Malaspina 22/08/2012 16:17 L’universo ha le sue regole. E una fra le principali, fondamentale al punto da essere stata battezzata principio cosmologico, afferma che, su scala opportunamente grande, l’universo è omogeneo e isotropo. È un principio derivante nientemeno che dalle equazioni di Einstein, e significa non solo che non esistono posizioni o punti…

[Reblog]: Aria di tempesta (solare) tra i fisici

Ricordate che qualche tempo fa, alla fine di questo post, vi avevo parlato di una scoperta molto curiosa ad opera di un gruppo di fisici degli Stati Uniti? Gli autori Ephraim Fischbach e Jere Jenkins della Purdue University in Indiana, affermano che alcuni tassi di decadimento non sono costanti, ma presentano una modulazione che pare essere correlata sia alla distanza variabile Terra-Sole,…

L’eco del Big Bang rivela i movimenti delle galassie

Dimostrato un fenomeno previsto 40 anni fa L’eco del Big Bang rivela il movimento degli ammassi di galassie. Il fenomeno, previsto 40 anni fa, è stato osservato soltanto adesso, grazie ad una ricerca internazionale pubblicata sulla rivista Physical Review Letterse alla quale l’Italia ha partecipato con l’università di Roma Sapienza. Per la prima volta è…

Ricerca, salvare le eccellenze

GIOVANNI BIGNAMI Per fortuna che c’è l’Anvur, l’Agenzia nazionale per la valutazione della ricerca, ci dicevamo fino a ieri. Ha appena lanciato un megaprogramma di valutazione degli enti di ricerca per poi presentare al governo una lista ragionata dei «buoni e dei cattivi». Un lavoraccio per valutatori e valutandi, ma tutti l’abbiamo fatto volentieri, soprattutto…

[Reblog]

Originally posted on Io Non Faccio Niente:
Oramai da qualche mese, da quando è iniziato l’iter di riordino degli enti di ricerca vigilati dal MIUR (a seguito del D.Lgs. 213/2009), nei corridoi dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), si sente occasionalmente parlare di un accorpamento dei due principali enti…

Un Granchio super energetico

I due più grandi telescopi al mondo per l’osservazione del cielo gamma, a cui collaborano l’INFN e l’INAF, hanno osservato la Pulsar del Granchio scoprendo un’emissione periodica di brevi impulsi di altissima energia. Un risultato sorprendente: i valori registrati sono molto maggiori di quelli previsti dalle attuali teorie. di Marco Galliani 28/03/2012 11:00

Domani il lancio della navetta ‘Amaldi’

Porterà 6,5 tonnellate di rifornimenti sulla Stazione Spaziale 22 marzo, 07:15 La navetta Amaldi sull’Ariane 5, pronta per il lancio (fonte: ESA/CNES/Arianespace/Optique Video du CSG – J.M. Guillon) E’ confermato per domani il lancio della navetta europea ‘’Edoardo Amaldi’’, pronta a portare 6,5 tonnellate di rifornimenti, viveri e materiali per esperimenti scientifici sulla Stazione Spaziale…