Stato giuridico dei ricercatori: c’è chi dice no

dal Comunicato delle tre confederazioni sull’audizione alla VII Commissione Senato: …i rischi di una spaccatura nel personale che vi deriverebbero dall’introduzione dello stato giuridico dei ricercatori, e che non risolve i problemi di osmosi delle professionalità fra i diversi soggetti di un Sistema nazionale della Ricerca, tutto da costruire e non limitato a Università ed EPR,…

Ministra IUR Giannini domani in Commissione Cultura

Roma – Giovedi’ 13 marzo alle ore 14 e’ prevista l’audizione del ministro dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca Stefania Giannini davanti alla commissione Istruzione del Senato per l’illustrazione delle linee programmatiche del suo dicastero. In settimana la commissione proseguira’ anche l’approfondimento sulla situazione degli enti di ricerca con alcune audizioni che prenderanno il via domani in…

Diffusa la circolare interpretativa delle norme sul precariato della legge 125: ora nessun alibi per le proroghe

Si conferma la nostra prima interpretazione. Le deroghe sono possibili sia “ex lege” sulla base delle nuove previsioni che attraverso gli accordi decentrati. La circolare del dipartimento della Funzione Pubblica interpretativa dell’articolo 4 Legge 125/2013 dedicato alla nuova disciplina dell’articolo 35 D.Lgs 165/2001 conferma la nostra lettura circa le proroghe dei contratti a tempo determinato che riproponiamo aggiornata ai…

I precari della ricerca bloccano Roma

Fonte: cinque quotidiano Blocchi in viale Trastevere. Poi incontro al Miur. I sindacati: nessuna risposta dai funzionari In alcune decine hanno bloccato viale Trastevere, a Roma. Sono i precari della ricerca, scesi in strada questa mattina davanti al Miur. Disagi al traffico, con la circolazione ferma. Il Miur ha deciso di ricevere una delegazione dei…

La ricerca merita più attenzione

Fonte: Media INAF Il rischio è che i tanti precari della ricerca, linfa vitale per il funzionamento degli enti nei quali lavorano, restino a casa alla scadenza del contratto. E questo nonostante gli impegni del governo e il decreto sulla Pubblica Amministrazione. Davanti alla sede del MIUR presidio di FLC – CGIL, Fir – Cisl…

Università e Ricerca: altro che stabilizzazioni! Licenziamenti pianificati e voluti

Ecco la soluzione al problema del precariato annunciata dal governo: la soppressione dei precari. 22/10/2013 Contenuti Correlati Il decreto legge 101/2013 arriva alla Camera. La mobilitazione continua Arrivano pessime notizie dalla Camera dei Deputati. In commissione lavoro sono stati accantonanti tutti gli emendamenti sostanziali al testo del decreto 101, depositati dai gruppi di PD e…

Un commento sullo stato giuridico

Estraggo e mi permetto qualche commento sullo stato giuridico dei ricercatori e tecnologi degli Enti Pubblici di Ricerca, prendendo spunto dal recente comunicato FLC CGIL-FIR CISL-UIL RUA del 5 luglio 2013, dal titolo: Ricercatori e tecnologi come nuovi “tecnici laureati”? [testo integrale (pdf)] ______________ Lungi da me polemizzare con delle importanti organizzazioni sindacali, che esprimono in…

INFN: Accordo per la proroga dei contratti a tempo determinato

Accordo per la proroga dei contratti a tempo determinato Oggi è stato firmato definitivamente l’accordo che prevede la proroga fino al 31 dicembre 2016 dei contratti a tempo determinato. La proroga riguarda tutti i contratti finanziati con fondi interni o overhead ed è valida a partire dal 24 maggio 2013 (giorno in cui il Consiglio…

10 aprile: presidio a Roma dei Precari della Conoscenza

Mercoledì 10 aprile 2013 alle 14 è stato indetto un presidio a Roma presso il Ministero dell’Istruzione. “La FLC CGIL – dichiara Domenico Pantaleo – riparte con le iniziative di lotta in tutti i comparti della conoscenza per conquistare maggiori investimenti, una legge nazionale per il diritto allo studio, il superamento del precariato, il rinnovo dei contratti nazionali e un welfare inclusivo e…