Basta ricercatori precari e largo ai giovani: in cattedra il Jobs act dell’università

fonte: repubblica.it Contratto a tutele crescenti anche per i ricercatori, più poteri ai rettori e un tetto alle tasse per gli studenti. La proposta del governo per gli atenei di CORRADO ZUNINO ROMA –  L’anno costituente dell’università, il 2015 per il governo, prevede atenei italiani più liberi, sburocratizzati, meglio finanziati e capaci di riprendersi nella ricerca…

Université : enseignants-chercheurs et étudiants dans la rue contre les coupes budgétaires

Parti du site des anciens Grands Moulins de Paris, le cortège de l’intersyndicale de l’enseignement supérieur et de la recherche, des collectifs, tels que Science en marche, et des organisations étudiantes a terminé sa course, jeudi 11 décembre, devant le Panthéon, érigeant un « mur des précaires ». S’il a reçu des renforts, et des marques d’encouragement en passant devant l’Inserm (Institut…

[Reblog]: Ricerca: la riforma Gelmini quattro anni dopo e la generazione perduta

Un freddo e piovoso dicembre di quattro anni fa fu approvata la “riforma” dell’università, la cosiddetta Legge Gelmini. In seguito, due ministri vicini all’area Pd (Profumo e Carrozza) e uno appartenente a Scelta Civica (Giannini) si sono limitati a “monitorarla” senza apportare modifiche sostanziali. Qual è il bilancio attuale? Quali sono gli aspetti positivi per l’università e il paese e quali…

I precari a vita dell’università

Giovedì scorso, 4 dicembre, è stata presentata a Roma, nell’ambito di un’iniziativa della Federazione Lavoratori della Conoscenza della Cgil, un’indagine sul lavoro precario nelle università italiane. I precari nelle università sono lavoratori molto qualificati (hanno la laurea e spesso un PhD, molti hanno superato valutazioni e concorsi, tanti hanno lavori di prestigio su riviste scientifiche…

“Il governo cambi quella legge, così torneranno i cervelli in fuga”

Fonte: repubblica.it di ELENA CATTANEO * LE PAROLE “giovani ricercatori da sostenere” e, possibilmente, impedirne la fuga formano forse l’affermazione più ricorrente e condivisa dalle forze politiche di questo Paese. Sarebbe quindi culturalmente interessante capire una recente dissonanza. Una dissonanza che ha spinto il governo prima, e la Camera poi, a introdurre e ratificare il…

Lettera a Napolitano: “Io, ricercatore all’estero, le chiedo: perché in Italia dobbiamo essere precari a vita?”

Fonte: repubblica.it “La legge di stabilità vuole cancellare il principio degli investimenti sul futuro. Presidente, è una scelta miope”. “E non le scrivo per lamentarmi, qui in Inghilterra sto benissimo, ma sono stato costretto a venirci” di COSIMO LACAVA 01 dicembre 2014 Repubblica.it ha ricevuto la lettera che Cosimo Lacava – trentadue anni, ricercatori andato…

Accordo sui 372 precari dell’Istat: contratti allungati al 2017, con possibilità di proroga al 2020

Dopo l’occupazione della Contabilità nazionale, i precari dell’Istat seppelliscono l’«ascia da guerra». La dirigenza dell’Istituto nazionale di statistica e i sindacati hanno infatti appena trovato l’accordo che, in deroga Dl. 101/2013 sulla pubblica amministrazione, allunga la durata dei 372 contratti a termine con scadenza a fine 2014 a tutto il 2017, con la possibilità di…

[Reblog]: #LaSvoltaSbagliata – Più precariato per tutti! Questa la ricetta della Legge di Stabilità per l’Università

da Ricercatori Precari #LaSvoltaSbagliata – Più precariato per tutti! Questa la ricetta della Legge di Stabilità per l’Università La Legge di Stabilità approvata dal Consiglio dei Ministri contiene poche norme relative al mondo universitario, tuttavia si tratta di articoli di legge che sarebbero deleteri per tutto il sistema se approvati dal Parlamento. Vogliamo qui trattare…

Istat, la protesta dei 400 precari a rischio licenziamento: “Basta contratti annuali, vogliamo l’assunzione”

Fonte: repubblica.it Protesta dei precari Istat nella sede centrale in via Balbo a Roma in occasione del rilascio dei dati sui conti economici trimestrali. I 372 lavoratori che hanno i contratti in scadenza tra 50 giorni hanno bloccato l’ingresso dell’Istituto nazionale di statistica facendo saltare il briefing con la stampa previsto poiché, ad un anno…

Dalla legge di stabilità tagli per 500 milioni: più rischi sul fondo per gli enti di ricerca

di Gianni Trovati Sarà il comparto ricerca a subire la sforbiciata più profonda per la cura miliardaria che la legge di stabilità sta per servire al ministero dell’Istruzione; per il fondo di finanziamento ordinario delle università, invece, appare inevitabile la riduzione da 170 milioni di euro già “contabilizzata”, e legata all’esaurimento dei piani straordinari di assunzione…