Istat, protesta ricercatori precari in 400 chiedono la stabilizzazione

Pur avendo ”superato un concorso pubblico non hanno prospettive”. Assediata la sala stampa dove si tiene il rilascio del comunicato sulla produzione industriale. Oggi sciopero anche dei colleghi dell’Ingv

Istat, protesta ricercatori precari in 400 chiedono la stabilizzazione

Protesta dei lavoratori precari dell’Istat stamattina durante il rilascio del comunicato sulla produzione industriale. I ricercatori hanno assediato la sala stampa dove si tiene il briefing che accompagna la diffusione del dato, battendo i pugni contro la porta d’ingresso.

I lavoratori che sono quasi 400 – secondo il comunicato distribuito da Flc Cgil – pur avendo ”superato un concorso pubblico non hanno prospettive future”, sono impegnati nel Censimento continuo e chiedono di essere stabilizzati.

Denunciano la situazione ”di grave allarme” per il settore della ricerca e richiamano lo sciopero dei colleghi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, che ha raggiunto oltre il 50 per cento di adesioni, e oggi manifestano chiedendo la regolarizzazione di oltre 200 precari impegnati nell’attività di monitoraggio dei terremoti e in scadenza a fine anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.