Facciamo il punto sulla vicenda Battiston

Facciamo il punto sulla vicenda Battiston con un po’ più di informazioni rispetto all’annuncio della revoca dell’incarico da parte del diretto interessato: e il conseguente appassionato e dignitoso saluto ai dipendenti ASI: “Esco da quella porta a testa alta. Torno a fare il mio mestiere di ricercatore perché fortunatamente appartengo alla categoria di persone che…

Roberto Battiston resti alla guida dell’ASI

Chi mi conosce, sa che non credo alle petizioni online come strumento di pressione, in particolare sulla politica che è in questo caso l’interlocutore. Mi rendo conto però che molti, colleghi e non, sentono l’esigenza di “fare qualcosa” per manifestare il loro disagio rispetto a questo episodio – preoccupante per il metodo e il merito…

Dipendenti pubblici: rischio stipendio più basso dal 2019

Fonte: Il Messaggero di Luca Cifoni ROMA Il rischio è concreto: dal prossimo mese di gennaio, circa trecentomila dipendenti pubblici consultando il proprio cedolino potrebbero ritrovarsi uno stipendio un po’ più leggero di quello ricevuto nel 2018. Non di moltissimo, una manciata di euro al mese; ma l’effetto sarebbe comunque fastidioso visto che tra l’altro…

Proposta shock per la ricerca europea: eccellenza non più l’unico criterio di giudizio

Un recente articolo a firma del prof. Kurt Deketelaere, segretario generale della “Lega Europea delle Università di Ricerca ” (LERU, https://www.leru.org/about-leru), pubblicato nei giorni scorsi su Research Europe (https://www.leru.org/files/News/Horror-over-plans-to-shake-up-ERC-rules.pdf), punta il dito su una proposta forse provocatoria, certamente dirompente, avanzata in sede di discussione nel Parlamento Europeo (PE) del nuovo (2021-2027) programma quadro per la…

La protesta delle università inglesi: «Non dimentichiamo Giulio Regeni»

di Nicol Degli Innocenti 24 agosto 2018 Un murales raffigurante Giulio Regeni disegnato al Cairo (Ansa) LONDRA - Giulio Regeni non deve essere dimenticato: oltre duecento professori e accademici che insegnano nelle Università britanniche hanno scritto una lettera aperta, pubblicata dal quotidiano The Guardian, per criticare i legami troppo stretti tra Gran Bretagna e Egitto… continua su…