Super accorpamento della ricerca: le prime reazioni

Fonte: repubblica.it

Si assiste a una vera e propria rivoluzione nel mondo della ricerca pubblica. I dodici enti di ricerca sono stati di fatto soppressi e riorganizzati in un Centro nazionale di ricerche. Una sorta di “super Cnr bis” che affianca il Consiglio nazionale, taglierà costi e consigli di amministrazione “senza togliere posti di lavoro”, assicura ancora Profumo.

Il modello di ricerca ispiratore è quello tedesco, e consentirà una “razionalizzazione anche delle sedi”. Significa l’addio graduale ad alcuni palazzi. Insorgono i sindacati di base. L’Usb annuncia la partecipazione in massa di ricercatori e dirigenti degli enti di ricerca al No Monti day del 27 ottobre. “Un ministro e un governo in scadenza di mandato e con le elezioni politiche alle porte non possono assumere decisioni che incideranno sul sistema della ricerca pubblica per i prossimi anni”, sentenzia invece Mimmo Pantaleo, segretario della Cgil scuola.

(11 ottobre 2012)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.